Lettere di Suor Margherita



RINGRAZIAMENTO DI SUOR MARGHERITA

 

I MIEI RINGRAZIAMENTI

 

Non ho le parole giuste per ringraziare p. Riccardo, tutti i miei benefattori e tutti i genitori adottivi; in particolare quelli della parrocchia di Zaffaria, che sono stati costanti sostenitori della mia opera d’istruzione dei bambini poveri dell’Etiopia, per dare loro un futuro migliore, così come loro sperano.

Ringrazio ancora i cari parrocchiani di Zaffaria  che mi hanno fatto sentire a casa mia durante il mio soggiorno in parrocchia; tutti quelli che mi hanno accompagnato nelle mie visite missionarie alle parrocchie e alle scuole, tutti quelli che mi hanno invitato nelle loro case a condividere il pranzo e anche la preghiera nei centri di ascolto.

Ringrazio di cuore la signora Antonietta Calabrò e i suoi figli che mi hanno ospitato con tanto amore e generosità, e la signora Lucia Scopelliti, che è stata sempre a mia disposizione, dedicandomi tempo ed energie per facilitare il mio lavoro, ed anche per avere organizzato insieme ai soci dell’associazione Jobel una serata di beneficenza a favore della mia scuola presso la villa Cianciafara. Per questo il mio grazie particolare, va
al Prof. Ing. Mallandrino, che ci ha ospitato e che ha avuto parole di sostegno e di compiacimento per la mia missione; come anche Sua Eccellenza il Vescovo Santino Gangemi, che ha dato alla serata un’atmosfera particolarmente illuminata con la sua profonda conoscenza del mondo e delle Missiomi.

Così pure ringrazio tutti i carissimi, zelanti,che pur ricchi di spirito missionario non nominando singolarmente sono nel mio cuore e nelle mie preghiere; mi hanno accolta nelle loro parrocchie, con grande gioia dandomi la possibilità di fare animazione missionaria, sensibilizzando a tale scopo i loro fedeli.

Esprimo gratitudine agli alunni e agli insegnanti della scuola di Giampilieri ,che animati dalla prof. La Speme hanno sempre sostenuto ‘educazione dei bambini etiopi e mi hanno accolto con tanto entusiasmo.

Un grazie particolare alle sorelle De Salvo, che hanno sempre sostenuto la mia opera e la mia persona; non finirò di ringraziare tutti coloro che hanno avuto e continuano ad avere fiducia nel mio lavoro missionario, la loro fiducia mi sostiene nelle difficoltà.

Chiudo ringraziando Sua Eccellenza l’Arcivescovo Mons. Calogero La Piana, che mi ha usato la cortesia di ricevermi, di ascoltarmi, consigliarmi e che ha avuto parole d’incoraggiamento e di gratitudine per l’opera da me intrapresa; opera che con l’aiuto di Dio e dei miei fratelli e sorelle di Messina desidero portare a compimento per la promozione umana, civile e spirituale di tanti bambini, che altrimenti sarebbero condannati
ad una vita misera ed emarginata, poiché l’’ignoranza è la madre di tutte le miserie.

Grazie Gesù!

Suor Margherita Denksew

LETTERA DI SUOR MARGHERITA NOV.2013

RICEVIAMO E CONDIVIDIAMO LA LETTERA DI SUOR MARGHERITA

  Addis Abeba 06/11/2013Come state cari genitori adottivi e missionari della parrocchia di San Nicolò di Bari?  lo con tutti i nostri bambini stiamo bene. Il lavoro della scuola va avanti molto bene e ci da tanto da fare.Ultimamente stiamo però tribolando con gli insegnanti. Quest ‘anno abbiamo preso cinque insegnanti per le diverse materie (matematica, scienze, lingue . Prima di essere assunti gli abbiamo fatto fare degli esami di entrata scritti, orali e di pratica; viene dato loro un tema che devono presentare a me, al direttore, al suo vice e ad  alcuni genitori, tutti facciamo da alunni, vediamo così come insegnano. Poi, dopo aver corretto il loro esame scritto e selezionato i migliori, quest ‘anno erano trenta esaminati, ne abbiamo presi cinque perché questo era il bisogno. Ascoltate adesso quello che mi è capitato; dopo due mesi di scuola, questi insegnanti  sono venuti a chiedermi i loro documenti; uno di questi, tutto affannato viene da me  dicendo: “suora, dammi i miei documenti H. Domando: “perché? “. “Perché ho letto  gli avvisi in cui il governo chiede insegnanti nelle sue scuole e voglio andare a registrarmi “. Gli rispondo: “calmati calmati“ e lui riprende: “suora, come posso  calmarmi, scade domani lo registrazione per questa occasione”. Gli dico: “quello  che stai mangiando nella mia scuola non è pane che va bene?”. Mi dice: “no sorella, il pane che si mangia lavorando tanto e il pane che si guadagna lavorando poco non è la stessa cosa“. Mi è piaciuta la sincerità di quel ragazzo perché, vedete, nella scuola governativa fanno come vogliono, entrano, mettono la firma e poi se ne vanno mentre nella nostra scuola si lavora seriamente e non si scherza per questo i nostri bambini sono arrivati fin qui. Non per niente ogni anno sono i primi in tutta la provincia e passano tutti a pieni voti mentre gli altri si domandano: come fanno? Questo è il vostro sacrificio ed è bellissimo e frutto della scuola dei messinesi, la vostra scuola. Coraggio, pregate per noi.

Con. affetto fraterno, la vostra Margherita 

 

LETTERA DI SUOR MARGHERITA 1LETTERA DI SUOR MARGHERITA 2

L’INDIRIZZO DI   SUOR MARGHERITA E’ :

SR. MARGHERITA DENKSEW

P.O. BOX 43542

ASSIS ADEPA ETHIOPIA

Nessun commento ancora

Lascia un Commento

LETTURE DEL GIORNO

IL SANTO DEL GIORNO