193° Anniversario Concessione dell’anno Santo



  193° Anniversario  del  riconoscimento  della concessione dell’Anno Santo

 

Nelle famiglie è buona abitudine ricordare gli anniversari più importanti, quali quelli delle nascite, dei matrimoni e anche delle morti, perché tali date seguano il cammino familiare e costituiscono legami tra i vari componenti.

Così è nella famiglia parrocchiale: ci sono delle date che cementano la comunione fra i membri della stessa parrocchia, come la festa del Santo Patrono, l’anniversario dell’ordinazione sacerdotale del Parroco o le feste liturgiche più importanti.

Per quanto riguarda la nostra Parrocchia e bene ricordare il 193° anniversario del riconoscimento del grande privilegio dell’Anno Santo da parte di Sua Santità il Papa Pio VII. Fu proprio il 28 gennaio 1817 che questo grande Papa, che soffrì molto durante il suo lungo pontificato a causa di Napoleone Bonaparte, tanto da essere tenuto per molti anni prigioniero in Francia, emanò, dietro le insistenze e le prove, addotte da Mons. Gaetano Grano, la bolla Pontificia che riconosceva la concessione di questo privilegio alla nostra Parrocchia.

A ciò si aggiunse circa un mese dopo e precisamente il 4 marzo 1817 (come è ricordato nella lapide posta sopra la porta di accesso al campanile) la concessione in perpetuo dell’indulgenza Plenaria legata alla celebrazione dell’Anno Santo. Tanti tra noi ricordano ancora con commozione la celebrazione degli Anni Santi del secolo scorso: 1967, 1978, 1989.

Come ci ricorda il bellissimo portone bronzeo della nostra Chiesa ogni volta che 25 marzo, Annunciazione della Beata Vergine Maria, coincide con il Sabato Santo la nostra Parrocchia si pregia di questa solenne celebrazione.

 La prossima coincidenza di questi avvenimenti avverrà nel 2062; la maggior parte di noi la festeggeremo in cielo ( questa è la nostra sicura speranza) ma abbiamo il dovere di ricordare, affinché la memoria non vada perduta come purtroppo era successo dopo i tremendi terremoti del 1783 e del 1908.

                                                                                        

Antonietta Calabrò

Immagine 009

Nessun commento ancora

Lascia un Commento

LETTURE DEL GIORNO

IL SANTO DEL GIORNO