Centri di ascolto della Parola



Referenti e luogo di Ascolto:

animatori-da-Parola_page_1

Nei Centri di ascolto della Parola si prega, si legge la Parola, si ascolta, si prega, si dialoga, ci si confronta, in un clima familiare, sotto la guida di una persona preparata. Essi hanno di solito cadenza settimanale e ogni incontro dura poco più di un’ora.

Cettina e Giacomo sono marito e moglie e svolgono il loro servizio nella Coop. Edilter. L’incontro comincia con l’accoglienza e commentando la settimana trascorsa, preparato il cuore, si recita la preghiera allo Spirito Santo, si leggono le letture e il Vangelo della domenica e, dopo una breve riflessione, si commenta la Parola di Dio.

Tutto si svolge con umiltà e semplicità, regole fondamentali insieme alla preghiera per sperimentare e condividere in questo cammino la meravigliosa gioia della Parola di Dio.

Anna e Rachele svolgono da anni il loro servizio di animatori itineranti nel quartiere più difficile del nostro paese, le case Gescal/IACP aiutate e supportate dal sacerdote e dal diacono. Sono famiglie che non si staccano dal loro ambiente, dalle loro abitudini e credenze; gradualmente, però, si stanno sgretolando quelle barriere che esse avevano alzato. Si invitano i bambini all’oratorio per giocare e socializzare, e per gli adulti si cerca di aprire un dialogo, fatto di ascolto e vicinanza, per vincere la diffidenza e l’ignoranza: “facciamo una preghiera per la famiglia, se desiderano parlare li ascoltiamo; dove troviamo persone  più disponibili  leggiamo il vangelo, un versetto della Bibbia, o recitiamo la sequenza dello Spirito Santo, il tutto senza dilungarci molto”.

Carmelina Di Novo e Gianna Morabito animano il Centro di Ascolto delle “Case Postali”, l’incontro settimanale si svolge nella sala riunione condominiale tutti i martedì dalle ore 16,45 alle ore 17,45 circa.

“S’inizia con l’accoglienza, condividendo gli avvenimenti accadutici durante la settimana, informandoci sulle persone ammalate, condividendo gioie e difficoltà anche personali. Mettiamo tutto e tutti nel Cuore di Gesù, nel nome  del quale ci riuniamo per ascoltare e condividere la Parola del Vangelo domenicale. Iniziamo invocando lo Spirito Santo, dopo leggiamo due volte il brano del vangelo e la lettura patristica tratta dal libro “l’Ora dell’Ascolto”, riguardante il brano letto. Dopo una breve pausa, che serve per una personale lettura del vangelo, ognuno condivide la propria riflessione mettendo in comune ciò che lo Spirito di Dio ha suggerito. Terminiamo con una preghiera inerente la Parola letta, ascoltata e meditata, il Padre Nostro e un canto. Preghiamo perché Gesù cresca nei cuori di tutti”.

 

 

La Famiglia Centorrino ha aperto le porte della propria casa e accoglie settimanalmente, il martedì alle ore 16,30 tutti coloro che nel quartiere delle Fornaci desiderano incontrare la Parola di Gesù.

E’ il momento in cui, chiamati a raccolta, (non da Natalina che è soltanto un mezzo, ma da Gesù che è il vero protagonista), ciascuno arriva con i propri affanni; ma col rosario, affidandoci all’intercessione di Maria i cuori si rasserenano e si preparano all’Ascolto. “Subito dopo il rosario, invochiamo la guida dello Spirito Santo che illumini e guidi l’incontro; mentre leggiamo con le labbra,  meditiamo la Parola nella profondità del cuore; Essa tocca ciascuno  rendendoci una famiglia,  dove condividiamo tutto. Il merito è di Gesù che compie meraviglie giorno per giorno, correggendo i nostri peccati, perché egli è Padre e ama i suoi figli. “Grazie Gesù per questo grande dono”!

Antonella Grosso e Mariella Malambrì sono gli animatori del Centro di Ascolto di C.da Macchia, che si tiene ogni giovedì alle ore 16,30 presso l’abitazione della famiglia Gangemi,  ed è composto di circa dieci persone.

“Durante gli incontri tutti siamo consapevoli che, essendo animati dalla stessa intenzione, ci arricchiamo vicendevolmente, mettendo a disposizione le piccole porzioni di verità che ognuno sa e può cogliere dalla Parola. L’intento del gruppo è di scoprire la “Verità del Vangelo”, in modo da poterla testimoniare nella quotidianità.  Chiediamo l’aiuto dello Spirito Santo perché ci illumini e ci faccia comprendere ciò che la Parola vuole comunicare ad ognuno di noi; Essa è letta, meditata, commentata e soprattutto ascoltata con umiltà, per non incorrere nell’errore di dire : < Questo passo lo conosco!>

Noi ci auguriamo di essere sempre più numerosi nel servizio e nella comunione fraterna dell’Ascolto e che ci sia sempre più gente con fame e sete della Parola di Dio.

 

Nunzia Puleo e Daniela Garufi sono le animatrici del Centro di Ascolto del quartiere Chiesa Vecchia che si svolge tutti i martedì alle ore 17 presso la famiglia  Currò o Puleo.

“Iniziamo sempre invocando l’aiuto e la presenza dello Spirito Santo, a turno leggiamo il brano del Vangelo della domenica, soffermandoci su ciò che ci colpisce di più; approfondiamo con qualche commento che abbiamo preparato e portiamo anche le nostre esperienze personali; spesso le persone che vengono desiderano anche essere ascoltate”.

Marta Catalano e Pina Spina sono le animatrici del Centro d’Ascolto ospitato dalla famiglia La Bella, nel complesso Rosa Lavina, ogni giovedì dalle 18,00.

Cominciamo il nostro incontro con Gesù chiedendo sempre aiuto allo Spirito Santo, poi iniziamo la lettura e l’ascolto della Parola della domenica, Antico e Nuovo Testamento, Salmo e Vangelo. Commentiamo, dialoghiamo,ci facciamo guidare da ciò che Gesù vuole dirci, ci soffermiamo su quelle “parole” che ci sembrano a volte “semplici” a volte “difficili” da mettere in pratica. In conclusione, uno di noi presenta al Signore qualche persona che si è affidata alle nostre preghiere, e per i defunti che ci hanno lasciato per raggiungere la Casa del Padre.

Lucia Scopellititi, presso la famiglia Scopelliti, anima, ogni quindici giorni, di mercoledì, alle  ore 16,30,  il Centro di Ascolto che riunisce la c.da Casale, p.zza s. Nicolò e dintorni.

Il gruppo si compone mediamente di quindici persone. Al centro della stanza preparo la Parola “aperta” e illuminata, le copie della preghiera finale adatta alle letture e al vangelo, i cartoncini con l’invocazione allo Spirito Santo. Per l’accoglienza, preparo dei messaggini tratti dalla Scrittura, che vengono donati a tutti, suggerendo di metterli nel libro delle preghiere.

Iniziamo scambiandoci un breve ascolto reciproco, informandoci dei bisogni dei fratelli da visitare, di problemi da riferire al parroco.

Dopo un momento di silenzio, per preparare i cuori, invochiamo lo Spirito Santo perché ci guidi all’ascolto e a interiorizzare ciò che serve a ciascuno di noi, per portare sempre  Gesù nella nostra vita. Si legge, una prima volta, il vangelo della domenica, si medita in silenzio, si rilegge e poi inizia il commento: il luogo, i protagonisti, le azioni, perché, come, chi, quando, dove.

Ovviamente, facciamo riferimento alla lettura dell’AT, al Salmo e alla lettura del NT. Durante il “commento”, ci accorgiamo che i fatti ascoltati, spesso coincidono con la nostra quotidianità, con le nostre emozioni, e allora qualcuno condivide un’esperienza. In conclusione, si prega per ringraziare per quanto ci è stato donato,  per chi non è potuto venire, per gli ammalati nel corpo e nello spirito, per coloro che si affidano alle nostre preghiere, per la Chiesa e i suoi ministri, gli operatori di pace, i giovani, i peccatori, i carcerati, i defunti. Nell’abbraccio del commiato c’è tutto quello che le parole non potranno mai dire.

Nessun commento ancora

Lascia un Commento

LETTURE DEL GIORNO

IL SANTO DEL GIORNO